Sinossi (Sunto), 22

Inoltre, ad un livello ancora più fondamentale, il legittimo proprietario della sovranità monetaria, il cittadino, la usa per aiutare; gli usurpatori della sovranità monetaria, banchieri, politici ed i loro burattinai, la usano per tradire.
d) Fattibilità
Rivoluzioni e cambiamenti politici richiedono una massa critica il cui raggiungimento comporta fallimenti, problemi, rischi e tranelli, burattini e burattinai, prima, durante e dopo lo spettacolo. La democrazia economica – al contrario – si può attuare con gradualità totale: un passo, una persona, un gruppo, un'area alla volta; e con il minimo di clamore, fastidi e vittime.
Fra i pregi della gradualità uno non trascurabile è che massimizza le opportunità di predisporsi al meglio per gestire sia il cambiamento che l'opposizione, e questo è fondamentale perché ovviamente bisogna aspettarsi che i criminali padroni della moneta disonesta, i nostri schiavisti occulti, si oppongano alla nostra liberazione in ogni modo, e quindi consente di prepararsi al meglio per una guerra su tutti i fronti: consenso, diritto, forza.

Nono punto: il motore
Il primo requisito per risolvere qualsiasi problema è che ci sia lì qualcuno, consapevole di esso e disposto a risolverlo, e la soppressione economica non fa certo eccezione.
Sii quindi ben consapevole che è vitale tu faccia la tua parte per ricostruire l’essere umano: l’individuo, la famiglia, la comunità e la società, a cominciare da te stesso, vanno rimessi in piedi, con la testa sulle spalle, lo sguardo dritto, le idee chiare e la volontà di sapere e risolvere.
E sii altrettanto ben consapevole che questo si oppone frontalmente a tutte le spinte, palesi o nascoste, accuratamente e strategicamente diffuse ovunque con l’obiettivo finale comune di una società disgregata formata da amebe cieche, apatiche ed infine suicide.
Quanto a questo, è interessante osservare come il ricostruire l’essere umano sia allo stesso tempo un fine ed un mezzo per conseguirlo: l’essere umano va ricostruito per sconfiggere tali pressioni, ma per ricostruire l’essere umano queste pressioni vanno sconfitte. Infatti, è stato detto che per conseguire lo stato che vuoi devi agire, almeno in una certa misura, come se fossi già in quello stato. Ed è qui che entra in gioco quella che chiamiamo intenzione, autodisciplina, spina dorsale, forza di volontà, determinazione, coraggio e simili.